OGGI SPOSI Megavideo Streaming Megaupload Rapidshare link

I migliori Film e le serie Tv più interessanti del momento!

Moderatore: BLACKDRAGSTAR

OGGI SPOSI Megavideo Streaming Megaupload Rapidshare link

Messaggioda MarioBros » 18/02/2010, 13:14

OGGI SPOSI

Megavideo Streaming Megaupload Rapidshare link

Genere: Commedia
Titolo originale: Oggi sposi
Nazione: Italia
Anno produzione: 2009
Durata: 114'
Regia: Luca Lucini
Cast: Luca Argentero, Moran Atias, Carolina Crescentini, Filippo Nigro, Dario Bandiera, Isabella Ragonese, Gabriella Pession, Francesco Montanari, Michele Placido, Lunetta Savino, Renato Pozzetto
Produzione: Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini, Marco Chimenz, Cattleya
Distribuzione: Universal Home Entertainment
Sceneggiatura: Fabio Bonifacci

Immagine



ATTENZIONE :





Una piccola premessa...
In tanti nel cinema italiano avevano provato a rendere il lato comico della vita matrimoniale. Verdone c’era riuscito con Viaggi di nozze, gli altri ci avevano quanto meno provato. Ma diciamocelo, alle volte provarci non basta, bisogna quantomeno costruire una solida base d’idee sulla quale girare gli oltre 90 minuti di film. Oggi sposi parte quindi da un presupposto abusato e costruisce su un tavolo traballante un castello di carte che, come sempre, è destinato a cadere. Andiamo però con ordine.

Quattro coppie, poco divertimento
La commedia di Lucini, come già anticipato, prende piede da un topos narrativo piuttosto semplicistico: una storia d’amore tra due giovani che stanno per unirsi nel vincolo matrimoniale. Partendo da questa tematica il film tenta di differenziare la propria offerta e di districarsi attraverso quattro storie differenti. C’è la coppia multietnica italo-indù, c’è quella squattrinata, quella da jet set e persino quella d’interesse. Facendo due più due è facile intuire che ci troviamo di fronte a uno di quei film episodici che, anche per colpa dei fratelli Vanzina, sono diventati i portabandiera del cinema italiano. Anche questa nuova commedia non si discosta troppo dai canoni e, ben lungi dal raggiungere i fasti di Verdone, scade ben presto nei soliti luoghi comuni. Si va dalla recitazione dialettale al tema del viaggio e dello straniero, dalle parodie di soubrette e capitani d’industria alla classica arrampicatrice sociale intenta ad avvinghiarsi al collo del riccone di turno. Il tutto senza scomodare troppo i neuroni degli sceneggiatori che si sono limitati a lasciare a ogni attore una libertà d’azione forse anche troppo ampia, inserendo ogni interprete in un ruolo familiare e già noto al pubblico. Basti pensare a Luca Argentero nei panni del poliziotto pugliese che sposa la bella indiana Moran Atias (già vista in Zohan) oppure a Carolina Crescentini, che vedremo cimentarsi nel ruolo della bella e giovane ragazza interessata per soldi a un ricco imprenditore ormai in pensione (Renato Pozzetto).
Sono davvero pochi i personaggi che riescono a stupire lo spettatore e, nonostante una buona interpretazione di Filippo Nigro (qui nei panni di uno sfortunatissimo PM nerd) e di una Gabriella Pession decisamente sopra le righe (la divertentissima soubrette che vi avevamo citato in precedenza), il risultato non cambia. Il film appare ben presto noioso, lento, quasi soporifero, anche a causa della sua spropositata lunghezza. 118 minuti per un film del genere sono davvero troppi, tanto che arrivati al novantesimo pregherete per un secondo intervallo. Il problema sta infatti non tanto nella tipicità delle battute, alle volte anche piacevoli, ma nel ritmo della narrazione. Una pacatezza del genere ce la saremmo potuta aspettare da un film ben più impegnato, non da una commedia che, per definizione, dovrebbe essere veloce, frizzante e, cosa ben più importante, divertente.

Sognando il Millionaire
Dal punto di vista puramente registico il film appare, se non pessimo, quantomeno scialbo. Le inquadrature tendono infatti a essere utilitaristiche, da manuale. Luca Lucini non è affatto da buttare ma non osa, non sperimenta, non tenta in nessun modo di catturare il pubblico. Fa tutto come lo farebbe uno scolaretto appena uscito da una scuola di regia. A quanto pare la vicinanza di Michele Placido, qui presente in un cammeo come attore, non ha giovato al giovane regista che in nessun modo riesce a raggiungere lo spettatore. Unica nota di colore è la scena finale che, in un misto di balli indiani e pugliesi cita il finale di The Millionaire in modo molto sfrontato ma con buona riuscita. La fotografia, parimenti alla regia, non è degna di nota.
In conclusione Oggi sposi è una commedia di scarso interesse, noiosa, poco divertente e per giunta affetta da una grave carenza d’originalità. Solo raramente riesce ad avere i suoi momenti e, complici attori mediocri e una regia davvero troppo sotto le righe, non riesce a decollare nemmeno nel desolante panorama del cinema italiano. La prima impressione che si ha è infatti quella di stare assistendo a un film tv, e non a un vero e proprio lungometraggio per le sale. Sconsigliato.
Avatar utente
MarioBros
Amministratore
 
Messaggi: 357
Iscritto il: 29/12/2009, 14:27
Località: Italia


Metodo 2 :




Metodo 3


Torna a Cinema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron