OLTRE LE REGOLE Megavideo Streaming Megaupload Movshare RS

I migliori Film e le serie Tv più interessanti del momento!

Moderatore: BLACKDRAGSTAR

OLTRE LE REGOLE Megavideo Streaming Megaupload Movshare RS

Messaggioda MarioBros » 16/04/2010, 11:11

OLTRE LE REGOLE

Megavideo Streaming Megaupload Movshare RS link Rapidshare Torrent senza blocchi senza limiti RS MU

Genere: Drammatico
Titolo originale: The Messenger
Nazione: Stati Uniti
Anno produzione: 2008
Durata: 105'
Regia: Oren Moverman
Cast: Ben Foster, Samantha Morton, Woody Harrelson, Jena Malone, Eamonn Walker, Steve Buscemi, Peter Friedman, Lisa Emery, Halley Feiffer, Sam Kitchin
Produzione: The Mark Gordon Company, Ominlab, Reason Pictures, Sherazade Film Development
Distribuzione: Lucky Red
Sceneggiatura: Alessandro Camon, Oren Moverman
Uscita americana: 13 novembre 2009
Uscita italiana: 16 aprile 2010

Immagine



ATTENZIONE :





Il difficile ritorno di un soldato alla normalità
Il sergente Will Montgomery (Ben Foster) viene rimpatriato anzitempo dopo aver riportato gravi ferite nella guerra in Iraq. Dovendo terminare il servizio militare gli viene dato un nuovo incarico. Assieme al collega più anziano, il capitano Tony Stone (Woody Harrelson), che svolge ormai da tempo questo lavoro, dovrà occuparsi di notificare le vittime di guerra alle loro famiglie. Compito assai difficile che renderà ancora più arduo il ritorno a una vita normale...

Questa è l'America
Debutto alla regia per Oren Moverman, lo sceneggiatore del noto film su Bob Dylan I'm Not There. Oltre le regole, che in originale s'intitola semplicemente The Messenger, mostra la guerra da un punto di vista inedito, focalizzando l'attenzione su due ufficiali dell'esercito incaricati di informare i parenti dei caduti del decesso dei loro cari, e nel farlo mette al setaccio quell'amalgama di sentimenti contrastanti che accomuna tutti i sopravvissuti: la paura di non farcela, la solitudine, il senso di colpa per essersi salvati, la voglia di ricominciare malgrado tutto. Parlando del protagonista, il sergente Will Montgomery, lo stesso Moverman dice: “È in una sorta di sala d'attesa. È sospeso tra una vita normale e l'inferno da cui è sopravvissuto. La notifica delle vittime è per lui un costante richiamo al fatto che debba scegliere se continuare a vivere o farla finita”. Il suo ufficiale capo, Tony, e Olivia (Samantha Morton), la vedova a cui comunica la notifica, sono le persone che lo aiuteranno a uscire allo scoperto e a fare i conti con se stesso.
Un film quindi che si pone come un'aperta critica verso l'ennesima guerra di conquista degli Stati Uniti, malgrado questa sia mascherata dal nobile intento di portare democrazia in quelle parti della terra afflitte da guerre religiose e intestine. Nel 2003 gli Stati Uniti invadono l'Iraq di Saddam Hussein e da allora il paese è preda di una guerra civile che vede contrapposti da un parte le forze internazionali e il nuovo governo iracheno e dall'altra parte un movimento di resistenza a prevalenza sunnita. Vedendo questo film è difficile non chiedersi: ma era proprio necessario? E soprattutto a che prezzo? Ecco, il prezzo delle vite umane che si sta pagando in Iraq ha a che fare con cifre a più zeri con cui l'Occidente opulento e consumistico sembra non voler fare i conti. Che l'assuefazione o l'indifferenza verso le tragedie che non ci riguardano sia pericoloso, non v'è alcun dubbio, ma forse è ancor più pericoloso illudersi che la guerra sia un espediente necessario per garantire la pace, o che peggio ancora sia il solo modo per portare civiltà e progresso.
Due nomination agli Oscar e miglior sceneggiatura al Festival di Berlino 2009; e proprio parlando della sceneggiatura, Moverman ricorda come essa sia stata il frutto di numerosi e laboriosi rimaneggiamenti, e che fu mostrata tra gli altri anche a Sidney Pollack, che voleva se ne facesse soprattutto una storia d'amore tabù tra la vedova e Willy. Ma ai due sceneggiatori interessava particolarmente la relazione di amicizia e solidarietà instauratasi tra i due militari, costretti dalla sorte a un compito tanto difficile come quello di entrare prepotentemente nella vita di una persona per comunicargli che un suo parente è deceduto, secondo le regole della Notification Guide che obbliga l'incaricato a un cinico e freddo distacco.
Un film sensibile e a tratti anche ironico, che si attesta come una delle migliori uscite di questo mese.
Avatar utente
MarioBros
Amministratore
 
Messaggi: 357
Iscritto il: 29/12/2009, 14:27
Località: Italia


Metodo 2 :




Metodo 3


Torna a Cinema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron