REC 2 Megavideo Streaming Rapidshare Megaupload link

I migliori Film e le serie Tv più interessanti del momento!

Moderatore: BLACKDRAGSTAR

REC 2 Megavideo Streaming Rapidshare Megaupload link

Messaggioda MarioBros » 05/01/2010, 15:56

REC 2

Megavideo Streaming Rapidshare Megaupload link

Genere: Horror
Titolo originale: [REC] 2
Nazione: Spagna
Anno produzione: 2009
Durata: 85'
Regia: Jaume Balagueró, Paco Plaza
Cast: Manuela Velasco, Leticia Dolera, Ferran Terraza, Juli Fàbregas, Ana Isabel Velásquez, Alejandro Casaseca, Pep Molina, Óscar Zafra
Produzione: Filmax
Distribuzione: Mediafilm
Sceneggiatura: Jaume Balagueró, Manu Diez, Paco Plaza

Immagine



ATTENZIONE :





"Avrai il coraggio di entrare (in sala)?!"
Un gruppo di militari scelti viene inviato nel palazzo in quarantena per accompagnare un medico alla ricerca di sopravvissuti. Ma ben presto il medico rivelerà che il vero scopo della missione è la ricerca di un antidoto molto particolare: il sangue della piccola Medeiros, la bambina posseduta decenni prima e scomparsa in circostanze misteriose. Nel frattempo, un gruppo di ragazzi entra nel palazzo quasi per gioco e rimane intrappolato nello stabile, finendo per incontrare ciò che rimane del gruppo di militari…

La solita voce contraffatta, la solita possessione: che rimpianti Padre Merrin…
[Rec]2 riprende da dove è finito il primo lavoro della coppia Jaume Balagueró e Paco Plaza, cioè dalla reporter che viene trascinata via da un a creatura tremenda nel buio dell’attico dove era entrata insieme al suo cameraman. Ma questo nuovo capitolo, come tutti (o quasi) i sequel dei film dell’orrore, paga inevitabilmente lo scotto di un precedente ben costruito, originale e di sicuro effetto.
L’originalità della ripresa a mano, quasi amatoriale, come fosse un lungo girato da cui selezionare poi un servizio per un programma televisivo, permetteva di spaziare nella determinazione e caratterizzazione dei personaggi: si puntava a creare nello spettatore una forte empatia con la protagonista, per poi far cadere uno a uno i personaggi di contorno (e non erano pochi, considerando tutti gli inquilini dello stabile in quarantena e includendo i poliziotti e i pompieri intervenuti) ed ergere a eroina la reporter.
Tutto questo si perde in [Rec]2, in cui tutto avviene immediatamente – senza riuscire ad eguagliare lo splendido crescendo tensivo di [Rec] – e la sceneggiatura cade in soluzioni abusate e terribilmente artificiose. Sono poche le occasioni in cui si ha una parvenza di verosimiglianza a cui aggrapparsi per non cadere nella noia più buia (risulta incomprensibile, ad esempio, il motivo per cui, in una situazione di totale pericolo, venga lasciato uno dei militari, Martos, da solo a ispezionare un intero appartamento, con conseguenze facilmente intuibili...).
Dietro ogni porta o corridoio in ombra, lo spettatore si aspetta già che spunti fuori all’improvviso qualche posseduto – anche questo aspetto sembra davvero creato ad hoc: perché gli infetti dovrebbero attendere così tanto a manifestarsi se colpiti da un virus che, apparentemente, toglie la ragione e scatena impulsi bestiali? – e si scagli contro il malcapitato di turno. Ci sono poi degli elementi discordanti, sempre rispetto al precedente: per citarne uno, si parlava di una porta blindata che precludeva l’unica via di uscita ai sopravvissuti attraverso le fogne. Ma in questo seguito, quando i giovani improvvisati cameraman entrano nella casa, seguendo il padre della bambina, non c’è nessun ostacolo fra loro e l’atrio del palazzo.
Anche dal punto di vista registico il film risulta meno efficace, con un’attenzione minore ai dettagli (a eccezione del sonoro, che rimane molto fedele al primo) e al montaggio, punto forte dell'originale. La divisione in tre parti, con differenti modalità di visione e “resa” dell’immagine, dovuti all’alternarsi di videocamere (si parte con la camera ufficiale degli Swat, per poi passare alla ripresa amatoriale dei ragazzi e tornare di nuovo alla tanto amata visione notturna del finale), non porta nulla in fatto di originalità e finisce per spezzare quel poco di tensione creata fino al momento del passaggio da una videocamera all’altra. I personaggi di [Rec]2, meno interessanti e certamente meno simpatici dei precedenti, si ritrovano in situazioni al limite del paradossale e strappano addirittura qualche risata.
In definitiva, Balagueró e Plaza non riescono a bissare il successo di [Rec] e svelano un po’ troppo di ciò che si celava dietro ai suoi misteri, con conseguente perdita di suspense. Pensando che è in cantiere il terzo, meglio non affezionarsi troppo e risparmiare i soldi!
Avatar utente
MarioBros
Amministratore
 
Messaggi: 357
Iscritto il: 29/12/2009, 14:27
Località: Italia


Metodo 2 :




Metodo 3


Torna a Cinema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron