THE TWILIGHT SAGA: NEW MOON - Megavideo Streaming Rapidshare

I migliori Film e le serie Tv più interessanti del momento!

Moderatore: BLACKDRAGSTAR

THE TWILIGHT SAGA: NEW MOON - Megavideo Streaming Rapidshare

Messaggioda MarioBros » 30/12/2009, 14:45

THE TWILIGHT SAGA: NEW MOON

Megavideo Streaming Rapidshare Megaupload link

Genere: Fantasy
Titolo originale: The Twilight Saga: New Moon
Nazione: Stati Uniti
Anno produzione: 2009
Durata: 130'
Regia: Chris Weitz
Cast: Kristen Stewart, Robert Pattinson, Taylor Lautner, Ashley Greene, Peter Facinelli, Elizabeth Reaser, Kellan Lutz, Nikki Reed, Jackson Rathbone, Bronson Pelletier, Alex Meraz, Dakota Fanning, Michael Sheen
Produzione: Summit Entertainment
Distribuzione: Eagle Pictures
Sceneggiatura: Melissa Rosenberg

Immagine



ATTENZIONE :





Il lungo addio?
Sembra che tutto proceda per il meglio fra Bella e il suo Edward, nonostante la ragazza, al suo diciottesimo compleanno, stia iniziando a coltivare con "discreto" anticipo il timore della vecchiaia, che la allontanerebbe dall'immortale amato. Purtroppo per entrambi, le preoccupazioni di Edward circa la sua incolumità si rivelano fondate quando, in casa Cullen, Bella si taglia scartando un pacchetto regalo, e scatenando così la sete incontrollata di Jasper. Feritasi in seguito alla breve colluttazione, Bella è ancora più convinta di prima del suo amore per Edward, ma quest'ultimo non può sopportare che la vita della ragazza sia in costante pericolo per causa sua; così, addolorato, decide di lasciarla e parte con la sua famiglia.
Bella resta sola, e cade in uno stato di depressione costante. Solo dopo alcuni mesi comincerà a trovare conforto in Jacob, il suo amico d'infanzia, che in realtà desidererebbe un rapporto più intimo di una "semplice" amicizia. Ma anche lui, come Edward, nasconde un segreto. E Bella sarà di nuovo in pericolo, anche perché nel frattempo il suo amato, credendola morta, ha deciso di farla finita, e si reca in Italia al cospetto dei Volturi: ovvero, la spietata casta dominante nel mondo dei vampiri...

Quando il vampiro sfila in passerella
Vampiri e licantropi non son mai stati tanto fashion victim quanto lo sono in Twilight, la nuova, patinatissima frontiera del sovrannaturale per adolescenti: chissà cosa penserebbe la buona "vecchia" Buffy al riguardo, lei che si era fatta amare da quello stesso pubblico teen che ora acclama Bella ed Edward.
Ma qui, ammettiamolo, ci troviamo in una dimensione un po' diversa. Quella di Stephenie Meyer è una saga sui sentimenti, che solo accidentalmente tocca le corde del fantastico e dell'avventura, preferendo soffermarsi sull'autoanalisi emotiva della protagonista: e questo secondo capitolo, New Moon, ne è l'ennesima dimostrazione. Per ben tre quarti del suo svolgimento, il film appare infatti imbrigliato in una dinamica narrativa bloccata; nulla accade di concreto, la vicenda resta ferma. Soltanto il finale, come già nel primo episodio, si concede una brusca accelerata, senza però aggiungere nulla che non fosse già noto in partenza (a eccezione di un particolare, che rimane sospeso). New Moon soffre insomma di una costruzione totalmente sbilanciata, in fase di adattamento più che di regia: invece di tagliare il superfluo (130 minuti sono davvero troppi, in questo caso), la sceneggiatrice Melissa Rosenberg - nota per la serie Dexter - preme troppo sui momenti di carattere intimista, senza lasciare respiro alla storia e perdendosi in ripetitivi dialoghi di confidenza reciproca. Sia chiaro, la scelta di privilegiare i sentimenti è legittima, anche considerando il target di riferimento; ma a che serve, se i personaggi non ci rivelano nulla che già non sappiamo? Senza contare che alcune scene di ridicolo (più o meno) involontario non fanno altro che attirare l'inevitabile sarcasmo dei detrattori.
Più compatto nella suddivisione delle sequenze rispetto a Twilight, che appariva troppo frammentario, decisamente migliorato negli effetti speciali e nella messa in scena dell'azione (Chris Weitz è forse meno "autore" rispetto a Katherine Hardwicke, ma la sua mano è senza dubbio più portata per lo spettacolo), New Moon non è però in grado di soddisfare chi cerca l'avventura o la suspence, e rimane un prodotto eccessivamente eterogeneo, persino un po' incompiuto: non tanto per la sua natura di capitolo "di passaggio", ma perché gli snodi del racconto non portano mai a nulla. Peccato, comunque. Perché la saga di Twilight non è assolutamente priva di potenzialità o spunti interessanti, che forse emergevano più nitidamente nel primo capitolo. Il rapporto silenzioso fra Bella e suo padre, così in sintonia perché così simili fra loro, e ovviamente la storia d'amore attorno cui ruota la vicenda, hanno in sé un elemento di originalità rispetto ad altri prodotti per adolescenti: in particolare, quello fra Bella ed Edward è un amore affascinante perché forzatamente represso, inibito proprio in quegli impulsi - quelli fisici - che esplodono nell'età dell'adolescenza. E, soprattutto, è un amore fra due "emarginati", fra due "diversi": l'uno perché non umano, e quindi obbligato all'isolamento pur di non nuocere al prossimo; l'altra - di carattere introverso e riflessivo, nemico degli interessi materiali - per propria scelta. Ma niente di tutto questo trova uno sviluppo adeguato, anche se si lascia apprezzare quel minimo di sobrietà che, invece, manca ai film giovanilisti nostrani.
Sempre fisicamente "in parte", ma monoespressivi, Robert Pattinson e Kristen Stewart. Vedremo se nel terzo capitolo, Eclipse, il nuovo regista David Slade riuscirà a immettere l'adeguata dose di equilibrio che manca a questo franchise, il cui successo resta comunque indipendente da qualunque giudizio critico. E, forse, è giusto così.
Avatar utente
MarioBros
Amministratore
 
Messaggi: 357
Iscritto il: 29/12/2009, 14:27
Località: Italia


Metodo 2 :




Metodo 3


Torna a Cinema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti