UNA NOTTE DA LEONI Megavideo Streaming Rapidshare Megaupload

I migliori Film e le serie Tv più interessanti del momento!

Moderatore: BLACKDRAGSTAR

UNA NOTTE DA LEONI Megavideo Streaming Rapidshare Megaupload

Messaggioda MarioBros » 30/12/2009, 15:35

UNA NOTTE DA LEONI

Megavideo Streaming Rapidshare Megaupload link

Genere: Commedia
Titolo originale: The Hangover
Nazione: Stati Uniti
Anno produzione: 2009
Durata: 98'
Regia: Todd Phillips
Cast: Bradley Cooper, Heather Graham, Justin Bartha, Zach Galifianakis, Ken Jeong, Ed Helms, Rachael Harris, Gillian Vigman, Dan Finnerty
Produzione: BenderSpink, Green Hat Films, Legendary Pictures
Distribuzione: Warner Bros. Italia
Sceneggiatura: Jon Lucas, Scott Moore

Immagine



ATTENZIONE :





"A una notte che nessuno dei quattro dimenticherà mai"
Cosa può succedere a quattro amici riuniti per un addio al celibato a Las Vegas? Forse è molto meglio non svegliarsi del tutto, anziché alzarsi con un vuoto di memoria e senza un dente, lo sposo sparito, una stanza devastata, un bambino chiuso nell’armadio, una tigre ringhiante nel bagno, una gang asiatica con le armi spianate e una spogliarellista con al dito l’anello delle grandi occasioni… per Phil, Stu e Alan comincia così la ricerca di Doug nella città delle luci!

Tutto quello che non si può, e non si dovrebbe, fare a Las Vegas!
Tralasciando la scarsa creatività dei distributori italiani riguardo al titolo (l'originale The Hangover corrisponderebbe al nostro “dopo sbornia”), bisogna subito mettere in chiaro che Una notte da leoni non ha nulla del demenziale promesso dal titolo e dai totem pubblicitari sparsi in giro per tutti i cinema.
Il nuovo film di Todd Phillips (Road trip e Old school) elargisce situazioni divertenti e momenti comici a catena, lasciando lo spettatore sempre piacevolmente sorpreso dello sviluppo della trama. Il mistero che avvolge la notte dei quattro amici sta tutto nel risveglio della mattina dopo, con un vuoto di memoria colossale e un ambiente (la suite del migliore casinò di Las Vegas!) completamente devastato: da qui in poi non si smette mai di ridere e uno dopo l’altro i nodi vengono sciolti, attraverso la faticosa ricostruzione tassello per tassello dell’assurda e goliardica “notte da leoni”.
I personaggi sono il vero fulcro di questo film. Essi vengono delineati in pochi minuti, i primi dieci prima della partenza tutti insieme per celebrare un addio al celibato a Las Vegas, per poi essere stravolti fino al loro opposto nel corso del film. Doug (Justin Bartha, visto nel dittico de Il mistero dei Templari) è prossimo a sposarsi ed è il collante che tiene uniti gli altri tre: da quando sparisce, gli altri sembrano più un trio mal assortito che non un gruppo di amici in vacanza; Phil (Bradley Cooper, già noto per Yes Man e 2 single a nozze), l’unico già sposato e con un figlio, non vede l’ora di sganciarsi dal lavoro di insegnante che lo deprime e aspetta solo quest’occasione per divertirsi, ma non immagina fino a che punto arriverà nel farlo; Stu (recentemente in Una notte al museo 2), oppresso dal rapporto con una fidanzata ossessiva e castrante, riesce finalmente a lasciarsi andare e a trovare il modo di uscire dal guscio; Alan (fantastico nella sua lucida follia Zach Galifianakis, da ricordare in Into the Wild), futuro cognato di Doug, è sicuramente il soggetto più strano del gruppo, il più spiazzante, l’unico a cui è concesso tutto perché è un mezzo pazzoide! Le interpretazioni degli attori rendono i loro personaggi delle assurde macchine di comicità, senza mai risultare indecenti o volgari, bensì goliardici e divertenti.
A livello di sceneggiatura, lo sforzo maggiore risiede nel far coesistere questi personaggi senza mai far emergere l’uno o l’altro per importanza: tutti sullo stesso piano e ognuno con il suo momento di gloria durante o dopo la notte brava. L’intreccio avanza a poco a poco senza annoiare mai lo spettatore, che è coinvolto fino all’ultimo momento e oltre (da non perdere i titoli di coda, con le foto della misteriosa notte brava: semplicemente esilaranti!), accompagnato da una colonna sonora varia ma adattissima.
Unico momento un po’ forzato è il cameo di Mike Tyson: scarso dal punto di vista attoriale, finisce per essere una parodia di se stesso.
Un film che rilancia la commedia (altro che le cine-oscenità di casa nostra) della risata facile e fa divertire il pubblico: piuttosto che deprimersi sulle solite gag ormai abusate e le stesse coppie comiche sempre più logore (e logoranti), è molto meglio chiudersi con una tigre nel bagno della suite del Ceasar Palace a Las Vegas!
Avatar utente
MarioBros
Amministratore
 
Messaggi: 357
Iscritto il: 29/12/2009, 14:27
Località: Italia


Metodo 2 :




Metodo 3


Torna a Cinema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron